Il tapis roulant: un solo attrezzo, tanti benefici

Il tapis roulant: un solo attrezzo, tanti benefici

Non è indispensabile avere in casa un intero arsenale di macchine per alleanarsi in modo completo.  Se, come avviene il più delle volte, lo spazio non illimitato obbliga a compiere delle scelte e dovete "accontentarvi" di un solo attrezzo, noi vi consigliamo di optare per il tapis roulant.  Se siete tra coloro che lo considerano lo strumento di allenamento noioso per antonomasia, convinti che sia necessario correre per ore e ore, leggendo questo articolo vi ricrederete.

Abbiamo infatti reperito sul blog Iltapisroulant.it tanti modi diversi per utilizzarlo e, soprattutto, tanti benefici che si possono ottenere. Con il tapis roulant si può dimagrire, tonificare, combattere la cellulite e persino prepararsi per correre una maratona. Oltre naturalmente ai vantaggi che probabilmente conoscevate già, come aumentare la resistenza fisica, migliorare le condizioni di cuore, polmoni, intestino, la qualità del sonno, rafforzare le difese immunitarie, prevenire l’osteoporosi e, come per ogni tipo di attività fisica, accrescere l’autostima e alleggerire l’umore.

Vediamo quindi in dettaglio come usare questo prezioso strumento della nostra salute.

Utilizzare il tapis roulant per dimagrire

Anche se per ottenere un calo ponderale rilevante non è sufficiente l’attività fisica da sola ma occorre abbinare una dieta, correre sul tapis roulant è un eccellente coadiuvante di un regime alimentare controllato.

Per ottenere  lo stesso dispendio energetico della corsa sui strada si consiglia di utilizzare sempre il tapis roulant con una pendenza del 2-3%.

Leggi l’articolo completo 

Tonificare i muscoli con il tapis roulant

Se il vostro obiettivo è piuttosto quello di tonificare i muscoli, con il tapis roulant occorre puntare su un allenamento di qualità, tenendo presente che:

  • la corsa lenta fa lavorare in particolare i muscoli quadricipiti femorali (muscolo coscia anteriore)
  • la corsa veloce fa lavorare in particolare il bicipite femorale (muscolo coscia posteriore)
  • la corsa in salita fa lavorare in particolare i bicipite femorale se si corre veloce mentre se corriamo più piano per più tempo lavora di più il quadricipite femorale, il gluteo e i polpacci

Leggi l’articolo completo  

Sconfiggere la cellulite con la corsa sul tapis roulant

Sicuramente la corsa (anche quella sul tapis roulant) è lo strumento numero  uno per sconfiggere la famigerata  buccia d’arancia.  L’allenamento dovrà sempre essere affiancato da una corretta alimentazione e dai giusti comportamenti di vita: dormire almeno 8 ore, non fumare, non bere, evitare fonti di stress, eccetera.

Leggi l’articolo completo  

Allenare i glutei

Per allenare i glutei sul tapis roulant bisogna utilizzare l’inclinazione elettrica e simulare una corsa in salita. Inoltre, dovrete lavorare sui lavori veloci e brevi, ad esempio i 100 metri.

Leggi l’articolo completo  

Allenarsi per una maratona

Correre su un tapis roulant  è meno impegnativo rispetto al corriere su strada: la differenza sostanziale sta nel fatto che la spinta dei piedi è inferiore, in quanto non bisogna spostare il proprio peso del corpo in avanti.

Per rendere paritario lo sforzo fisico è necessario inclinare il tapis roulant al 1-2% di salita. I vantaggi rispetto alla corsa su strada sono la possibilità di allenarsi anche in caso di maltempo e, per chi vive in pianura, la possibilità di aumentare l’inclinazione della superficie di corsa per simulare il  training su strade in salita, come quelle di collina o di montagna.

Leggi l’articolo completo 

Aumentare la resistenza

Per diventare dei corridori resistenti è necessario correre il più a lungo possibile, con la stessa andatura, mantenendo la frequenza cardiaca costante, utilizzando un tapis roulant dotato di fascia cardiaca o correndo per strada con un cardiofrequenzimetro o Gps satellitare dotato di cardio.

Normalmente il cosidetto “lungo” è definito anche lento per evitare uno stress eccessivo al proprio fisico. Da questo concetto dobbiamo sicuramente escludere i runners amatori avanzati che preparano ad es. una maratona, che cercheranno già durante i classici lunghi 30 km, 36 km di avvicinarsi al passo gara, per questa tipologia di corridori la definizione di lento verrà utilizzata solo durante gli allenamenti di “recupero” di “scarico”.

Leggi l’articolo completo 

Ma qual è la postura corretta da tenere sul tapis roulant, per massimizzare i benefici e non incorrere in piccoli inconvenienti? Intanto bisogna dire che la superficie del tapis roulant, molto più morbida della maggior parte dei terreni su cui si fa jogging, affatica molto meno le articolazioni delle ginocchia. Se quindi avete qualche problemino di menisco o legamenti il tapis roulant è l’ideale.

L’ottimizzazione della postura porta ad un miglioramento delle prestazioni e ad una riduzione degli infortuni.

Leggi l’articolo completo 

Un buon modo è quello di correre all’indietro, cosa che all’inizio può stupire, ma sappiate che esistono persino delle gare di retrorunning.

Leggi l’articolo completo 

 

 

Prodotti